Gli obiettivi del programma Erasmus Plus

Nell’ambito del Programma Erasmus + le proposte presentate dovranno riferirsi alle priorità politiche comuni trasversali e alle priorità previste per i diversi settori identificate dalla Commissione Europea.La rilevanza delle candidature proposte rispetto alle priorità

Share
Corpo europeo di solidarietà: nuove opportunità per i giovani

Il Corpo europeo di solidarietà è la nuova iniziativa dell’Unione europea che offre ai giovani opportunità di lavoro o di volontariato, nel proprio paese o all’estero, nell’ambito di progetti destinati

Share
Fondi Europei per gli enti pubblici

Al fine di conseguire l’avvicinamento dei cittadini all’Unione Europea, il Programma contribuisce al conseguimento dei seguenti obiettivi generali, che devono essere tenuti presenti in fase di elaborazione della proposta progettuale:

Share
Fondi europei per l’educazione degli adulti

Il settore Educazione degli adulti si rivolge all’educazione non professionale degli adulti nel senso più ampio del termine, formale, non formale e informale. Si colloca nell’ampia gamma di contesti parte dell’apprendimento

Share
Fondi Europei Strutturali: Un bilancio di 576 miliardi di euro.

I finanziamenti indiretti della Commissione Europea a tutta l’Unione – dal 2014 al 2020 – sono pari a 576 miliardi di euro così suddivisi: 70 miliardi di euro per il Fondo

Share
Finanziamenti Europei. Un’opportunità per l’Italia.

I Fondi Europei sono finanziamenti economici che l’Unione Europea distribuisce agli enti e alle realtà sociali e produttive degli stati membri. Vi sono diverse forme di sovvenzionamento, previste per diverse

Share
Come costruire un progetto europeo

Come prima cosa dobbiamo dire che è una questione di metodo e quindi non c’è un modo unico di iniziare. C’è chi parte dall’idea e quindi va a cercare poi il bando giusto, e chi invece parte dal bando e poi va a trovare l’idea. Potrebbero essere corrette entrambe le strade.

Share
Come si gestisce una sessione di educazione non formale?

Abbiamo visto che l’educazione non formale è quella che la Commissione Europea promuove di più, in quanto, all’interno di un clima confidenziale e sereno, favorisce la crescita e lo scambio fra persone provenienti da paesi differenti. Abbiamo dunque compreso che, nella stesura di un progetto, se si desidera inserire una o più attività formative, è consigliabile che esse siano svolte nella modalità dell’educazione non formale.

Share