• Home
  • Fondi Europei
  • Bando per Progetti strategici di tutela della natura (SNAP) e Progetti strategici integrati (SIP)

Bando per Progetti strategici di tutela della natura (SNAP) e Progetti strategici integrati (SIP)

LIFE – Bando per Progetti strategici di tutela della natura (SNAP) e Progetti strategici integrati (SIP), le due nuove categorie di progetti strategici previste nel quadro del programma LIFE

Fonte

Commissione europea LIFE-2021-STRAT-two-stage del 15/7/2021

Ente Erogatore

Commissione europea

Azioni

Il bando comprende 3 topic: uno relativo ai progetti strategici di tutela della natura (SNAP) e due relativi a progetti strategici integrati (SIP), nel quadro dei sottoprogrammi Economia circolare e qualità della vita e Mitigazione e adattamento ai cambiamenti climatici.

– LIFE-2021-STRAT-NAT-SNAP-two-stage – Strategic Nature Projects
I progetti strategici di tutela della natura (SNAP) sostengono il conseguimento degli obiettivi UE in materia di natura e di biodiversità attuando negli Stati membri programmi di azione coerenti per integrare tali obiettivi e priorità nelle altre politiche e negli altri strumenti di finanziamento

L’obiettivo di uno SNAP è di implementare:
– un Quadro d’azione prioritario (PAF) e/o

– Altri piani o strategie adottati a livello internazionale, nazionale, multiregionale o regionale dalle autorità incaricate dell’attuazione della politica o la dellegislazione dell’UE in materia di natura e/o biodiversità.

Tale implementazione avviene attraverso il coordinamento dei fondi disponibili e la mobilitazione di fondi aggiuntivi e con l’impegno attivo di tutti gli stakeholder interessati; in questo modo, un progetto SNAP sosterrà un’efficace integrazione degli obiettivi e delle priorità della natura e della biodiversità in altre politiche e strumenti di finanziamento.
Gli SNAP dovrebbero essere coordinati dall’autorità responsabile dell’attuazione del piano/strategia/piano d’azione e devono coinvolgere gli stakeholder che sono strumentali per la loro corretta attuazione. Dovrebbero inoltre comprendere anche un meccanismo di mobilitazione e coordinamento per ulteriori fonti di finanziamento per le misure complementari (UE, nazionali, private, ecc.).

stiamo formando la nuova generazione di europrogettisti

– LIFE-2021-STRAT-ENV-SIP-two-stage — Strategic Integrated Projects – Environment
I progetti devono proporsi l’attuazione di uno dei seguenti piani/strategie:
1) Economia circolare: piani d’azione, strategie, tabelle di marcia o simili, nazionali o regionali, che sono ufficialmente approvati e che includono azioni o obiettivi specifici e misurabili, con una tempistica chiara e sono in linea con o integrano gli obiettivi del Piano d’azione dell’UE per l’economia circolare.
2) Rifiuti: Piani nazionali e regionali di Gestione dei Rifiuti (WMP) e/o Programmi di Prevenzione dei Rifiuti (WPP)
3) Acqua: piani di gestione dei bacini idrografici (RBMP); piani di gestione del rischio di alluvioni (PRMP); strategie marine.
4) Aria: piani per la qualità dell’aria; programmi nazionali di controllo dell’inquinamento atmosferico (NAPCP).
– LIFE-2021-STRAT-CLIMA-SIP-two-stage — Strategic Integrated Projects – Climate Action
Le proposte progettuali devono riguardare l’attuazione di uno dei seguenti piani/strategie:

1. Piani nazionali per l’energia e il clima (NECP)
2. Piani d’azione nazionali per l’efficienza energetica (NEEAP)
3. Strategie o piani d’azione nazionali/regionali di adattamento
4. Piani d’azione urbani o di comunità pionieristici nella transizione verso una società a basse emissioni di carbonio e/o resiliente al clima
5. Strategie di mitigazione dei gas serra nazionali, regionali o specifiche per settore industriale o roadmap per l’economia a basse emissioni di carbonio.
I Progetti strategici integrati (SIP) attuano su scala regionale, multiregionale, nazionale o transnazionale i piani d’azione o le strategie per l’ambiente o il clima elaborati dalle autorità degli Stati membri e disposti da specifici atti normativi o politiche dell’UE in materia di ambienteclima, garantendo la partecipazione degli stakeholder e promuovendo il coordinamento e la mobilitazione di almeno un’altra fonte di finanziamento: dell’UE, nazionale o privata.
I SIP dovrebbero essere coordinati dall’autorità responsabile dell’attuazione del piano/strategia/piano d’azione mirato e devono coinvolgere gli stakeholder che sono strumentali per la loro corretta attuazione.

I contenuti e i requisiti stabiliti per i singoli topic sono dettagliati nel testo della call

Beneficiari

Persone giuridiche, pubbliche e private, stabilite in uno dei Paesi ammissibili a LIFE, ovvero Stati UE, compresi PTOM, e alcuni altri paesi (l’elenco aggiornato è scaricabile qui); organizzazioni internazionali.
Una proposta progettuale deve essere presentata da un partenariato di almeno 2 beneficiari, uno dei quali deve essere l’autorità nazionale responsabile per il piano/strategia/piano d’azione (preferibilmente in qualità di coordinatore)

Entità Contributo

Per entrambi i topic il contributo UE può coprire fio al 60% dei costi del progetto .

Per il topic LIFE-2021-STRAT-NAT-SNAP-two-stage il budget complessivo di progetto deve essere compreso fra 15 e 50 milioni di euro; saranno finanziati indicativamente 2-7 progetti con durata prevista compresa fra 60 e 120 mesi
Per il topic LIFE-2021-STRAT-ENV-SIP-two-stage il budget complessivo di progetto deve essere compreso fra 10 e 30 milioni di euro; saranno finanziati indicativamente 3-6 progetti con durata prevista compresa fra 60 e 120 mesi
Per il topic LIFE-2021-STRAT-CLIMA-SIP-two-stage il budget complessivo del progetto deve essere compreso fra 10 e 30 milioni di euro; saranno finanziati indicativamente 2-4 progetti con durata prevista compresa fra 60 e 120 mesi

Un progetto SNAP o SIP DEVE essere in grado di mobilitare almeno un’altra fonte di finanziamento prvata, nazionale o unionale diversa da LIFE per il finanziamento delle azioni complementare necessarie per l’attuazione del piano /strategia oggetto di intervento.

Modalità e procedura

Ognuno dei topic prevede documentazione specifica per la presentazione di una proposta progettuale.

Sia SNAP sia SIP sono progetti complessi, che saranno implementati sulla base di un meccanismo di programmazione revolving strutturato in fasi ognuna delle quali dovrebbe durare normalmente almeno 3 anni.

Per entrambe le categorie di progetto la presentazione delle proposte avviene a due fasi: nella prima saranno inviate le proposte in forma di concept note; i risultati della valutazione dei concept note saranno comunicati verso fine novembre-inizio dicembre e i proponenti ammessi alla seconda fase potranno iniziare a preparare le proposte complete di progetto.

Oltre alla documentazione ufficiale di riferimento CINEA ha preparato delle registrazioni e della documentazione di approfondimento dedicata ai potenziali proponenti per illustrare i contenuti del bando, disponibile sulla pagina web di riferimento del bando (le informazioni sono dedicate al programma in generale e ai singoli sottoprogrammi).

Scadenza

19 ottobre 2021ore 17 (ora di Bruxelles) – I fase (concept note)
7 aprile 2022 – II fase

Referente

CINEA – Agenzia esecutiva europea per il clima, le infrastrutture e l’ambiente

Portale Funding & tender della Commissione europea

Risorse finanziarie disponibili

LIFE-2021-STRAT-NAT-SNAP-two-stage: 70.000.000 €

LIFE-2021-STRAT-ENV-SIP-two-stage: 52.800.000 €

LIFE-2021-STRAT-CLIMA-SIP-two-stage: 35.000.000 €

stiamo formando la nuova generazione di europrogettisti

Aree Geografiche

UE 27 (post Brexit) – Austria, Belgio, Bulgaria, Cechia, Cipro, Croazia, Danimarca, Estonia, Finlandia, Francia, Germania, Grecia, Irlanda, Italia, Lettonia, Lituania, Lussemburgo, Malta, Olanda, Polonia, Portogallo, Romania, Slovacchia, Slovenia, Spagna, Svezia, Ungheria.

PTOM – Paesi e Territori d’Oltremare: Paesi, territori e collettività che non sono sovrani ma dipendono in misura diversa dai tre Stati membri con i quali mantengono legami speciali, ovvero 1.Olanda: Aruba, Bonaire, Curaçao, Saba, Sint Eustatius, Sint Maarten; 2. Francia: Nuova Caledonia, Polinesia francese, Terre australi e antartiche francesi, Isole di Wallis e Futuna, Saint Pierre e Miquelon, Saint Barthélemy; 3. Danimarca: Groenlandia